Chi Siamo

L’A.DI.CA. (Associazione per la Difesa del Cane) è un’associazione senza fini di lucro, apartitica e apolitica, che da quasi trent’anni opera sul territorio lodigiano con lo scopo di assicurare rifugio, assistenza e cure a cani abbandonati, maltrattati, provenienti da canili lager o da situazioni di disagio. 

Nel 1988, a un anno dalla sua fondazione, l’A.DI.CA.  ha ottenuto in concessione dal comune di Lodi l’affitto di quella che è stata la sua sede fino al 2014, un’ex porcilaia riattata a canile e sita a Borgo San Giovanni, presso la frazione Ca’ dell’Acqua.
Il rifugio ora nel nuovo canile sito in Lodi, che negli anni ha dato asilo e permesso di trovare casa a oltre 4000  cani, in questo momento ospita all’incirca 100 trovatelli.

Per anni l’A.DI.CA. è stata in trattative con il Comune di Lodi per ottenere l’assegnazione di una sede più consona e funzionale, meno fatiscente e pericolante dell’attuale. Nel 2010 il Comune di Lodi ha finalmente destinato alla realizzazione del nuovo rifugio A.DI.CA. un terreno di 11.550  mq in zona San Gualtiero a Lodi.
I lavori per la costruzione del nuovo canile, progettato da A.DI.CA. a misura di cane e secondo i dettami più attuali dell’edilizia a impatto zero, sono iniziati nel Giugno 2013.

L’operato di A.DI.CA. è sostenuto dal contributo imprescindibile dei volontari, che partecipano ad assicurare cibo, cure, affetto e svago per 365 giorni l’anno ai cani ospiti del canile, e di tutti coloro  che, con le loro donazioni, sostengono l’attività di A.DI.CA. all’interno e all’esterno delle mura del canile.

Dal 2005 A.DI.CA. è iscritta al registro generale regionale del volontariato, sezione provinciale di Lodi, ed è riconosciuta come Onlus.

La Filosofia che ci guida

La filosofia che negli anni ha guidato l’operato di A.DI.CA. si basa sulla convinzione che sia necessario e possibile superare la visione specista che fino ad oggi ha contraddistinto il rapporto uomo-animale e, più nello specifico, il rapporto uomo-cane. 

Tale filosofia si concretizza nel tentativo di sconfiggere, da un lato, il fenomeno del randagismo, dall’altro quello dell’ancor oggi troppo diffusa tendenza al maltrattamento animale. 

Gli obiettivi che, nello specifico, A.DI.CA. persegue sono: 

1) ASSICURARE IL PIÙ ALTO LIVELLO DI BENESSERE AL CANE OSPITE DEL CANILE, soddisfacendo ogni sua esigenza fisiologica, cognitiva ed etologica. 
2) TROVARE VELOCEMENTE UN OTTIMO AFFIDO A OGNI CANE OSPITE DEL CANILE
3) SENSIBILIZZARE L’OPINIONE PUBBLICA, per prevenire l’abbandono, contrastare i fenomeni di maltrattamento e incentivare le pratiche dell’adozione in canile e della sterilizzazione preventiva.
 

Il nostro Staff

Per 365 giorni l’anno, lo staff dell’A.DI.CA. è impegnato, da prima dell’alba fino a dopo il tramonto, nell’accogliere, accudire e affidare i cani ospiti del rifugio.

Fanno parte dell’organico A.DI.CA:

- il dottor Fabio Pompignoli, responsabile sanitario A.DI.CA, che garantisce ai cani del rifugio assistenza medica settimanale, nonché servizio di pronto-intervento con reperibilità diurna e notturna. Il dottor Pompignoli periodicamente visita e prescrive terapie, esami ed accertamenti e, ove necessario, sottopone i cani del rifugio ad interventi chirurgici specialistici. Compito del responsabile sanitario è inoltre quello  di vaccinare, trattare contro la filariosi cardio-polmonare,   dotare di microchip e sterilizzare tutti i cani, purchè vi siano le necessarie condizioni di età e  di salute.

- due educatori cinofili che, coadiuvati da un medico veterinario comportamentalista, si dedicano al recupero dei cani più problematici, fobici, diffidenti o spaventati e si occupano inoltre di tutti quei soggetti che, una volta adottati, dimostrino difficoltà ad ambientarsi nella nuova realtà domestica.

- operatori e volontari, che quotidianamente somministrano i pasti agli ospiti del rifugio, lavano e puliscono i box del canile, fanno giocare e svagare, coccolano e accudiscono, educano e rieducano gli amici a quattrozampe che vivono in canile. Ma non solo: oltre a gestire ogni giornata in canile, operatori e volontari si occupano anche dell’organizzazione e delle gestione di tutte quelle attività atte alla sensibilizzazione della società  e alla raccolta di fondi preziosi per la vita e l’operato dell’associazione. Operatori e volontari inoltre gestiscono i controlli post-affido atti a verificare che la vita in famiglia dei cani dati in adozione sia serena e piacevole.