Comunicazione

20/4/20

Apprendiamo che il sig ENRICO PACCHIARINI ha divulgato, incitando altre persona a fare altrettanto, una versione lacunosa, forviante e del tutto diffamatoria, dell’affido del cane Cisa al figlio. L’affido è stato risolto per plurimi inadempimenti del figlio al contratto, sottaciuti nella narrazione dei fatti, oltre che per comportamenti del figlio che sono attualmente in fase di accertamento, da parte delle autorità e che, pertanto, non possiamo divulgare. Se tali pubblicazioni persistono ADICA si vedrà costretta a procedere per diffamazione aggravata nei confronti  di coloro che diffondono notizie senza avere cognizione di causa ed assumendosi, in tal modo, la responsabilità del grave danno al quale state esponendo l’associazione che ha affidato dai primi anni 80 circa 5000 cani.