Golfo



Anno di nascita

2006

Sesso

Maschio

Sterilizzato/a

Si

Taglia

Piccola

Ho vissuto per circa 12 anni con due gatti molto dolci affidatimi piccolissimi, “solo per un paio di settimane”, da mia sorella Eleonora: Pierino, bellissimo pseudo-siamese, e la sua gemella Misha, una piccola soriana.  Se ne sono andati a poca distanza l’uno dall’altra non molto tempo fa. Prendersi cura di Pierino, diabetico, non è stata una passeggiata: due iniezioni di insulina al giorno, tutti i santi giorni, ogni dodici ore.  Con un po’ di costanza, organizzazione  e l’aiuto insostituibile di mia madre nelle emergenze, sono riuscita a fare fronte a questa situazione per molto tempo. Dopo tanto impegno, senza Pierino e Misha, la casa mi sembrava vuota.  Per questo, dopo averci pensato a lungo, ho deciso di adottare un cane. Ma doveva essere molto speciale, uno di quei cani che vengono adottati più difficilmente e spesso rimangono in canile per molti anni. Volevo un cane non più giovane, per dargli un po’ di serenità negli ultimi anni della sua vita, ma ancora abbastanza in gamba per potersi adattare alla mia vita molto movimentata.  Sono entrata nel canile di Adica un po’ spaesata ma anche fiduciosa che avrei trovato il cane giusto per me. Roberta, responsabile della struttura,  mi ha guidato tra i vari reparti facendomi le giuste domande per capire  la mia personalità,  le mie abitudini  e anche, sotto sotto,  per valutare se io fossi  in grado di prendermi  cura con amore di uno dei suoi cani.  Mentre stavamo parlando di un certo “Golfo”, che secondo Roberta era il cane giusto per me, un piccoletto – a dire il vero non proprio bellissimo e fino a un secondo prima addormentato  -   mi si è avvicinato con aria amichevole e mi ha strofinato il muso su una gamba.  Era Golfo, e io ho capito all’istante che lui era “il mio” cane.  Roberta aveva ragione. Golfo (che sono felice di avere adottato e che adesso vive con me) ha otto anni,  è praticamente sordo  e gravemente ipovedente per una cataratta a tutti e due gli occhi e la lesione di una cornea. Per questo non mi sente quando gli parlo (perché io mi dimentico che è sordo e gli parlo lo stesso…), ha difficoltà a capire se qualcuno si avvicina a lui al di fuori del suo  limitato campo visivo o se un’auto arriva  veloce sulla strada.  Non riesce a percepire bene  se c’è un gradino sul suo cammino o se è sul ciglio di un precipizio.  E, ciliegina sulla torta, Golfo non ha neppure la coda e dunque non può scodinzolare quando  è contento. Ma io e Golfo ci capiamo benissimo lo stesso attraverso i sensi che lui può usare: io lo accarezzo sulla pancia per dirgli “bravo”, gli metto una mano aperta davanti agli occhi per fermarlo  o agito il palmo  come un ventaglio per farmi seguire;  lui gira su se stesso per comunicarmi che ha bisogno di uscire, si appoggia a me per mostrarmi il suo affetto, va verso la sua ciotola quando ha fame. Facciamo tante cose insieme. Al mattino presto, tutti i giorni, camminiamo in collina per circa un’ora. Golfo naturalmente deve rimanere al guinzaglio ma si diverte lo stesso: con il suo sviluppatissimo olfatto (almeno quello funziona a meraviglia) annusa le tracce degli animali che popolano la collina.  E sul prato di casa, nel suo ambiente protetto e sicuro, può correre liberamente per tutto il tempo che vuole. Tra noi c’è un’intesa  forte, basata sul rispetto reciproco, sulla fiducia e sull’accettazione da parte mia della particolarità di Golfo rispetto agli altri cani. Io credo che proprio la sua diversità sia l’elemento che rende il nostro legame unico ed insostituibile e questo mi ripaga delle piccole attenzioni in più che è necessario dedicargli.  Golfo è Golfo e non lo cambierei con nessun altro cane. Aurora Galli 6 agosto 2014


GOLFO incrocio fox terrier. Ha sempre voglia di "andare", perciò appena può sgattaiola tra le gambe di noi volontari per un'uscita fuori programma. Anche se non disdegna le carezze, a volte non le gradisce ed anche per questo non è adatto a famiglie con bambini



Ai potenziali adottanti vengono richiesti incontri preliminari presso la nostra struttura; si effettueranno controlli domiciliari post adozione. RICHIEDI INFORMAZIONI PER ADOTTARE




OPPURE SCOPRI COME ADOTTARE A DISTANZA



LOGO ADICA_ODV.png

A.DI.CA.  Associazione per la difesa del cane - ODV Via Cavalieri di Vittorio Veneto, 20 - Lodi (LO) |  C.F. 92508080154 Tel: 0371-97035 Mail: associazione@adica.org